Strategie per la protezione del rischio informatico di reti e sistemi per la produzione:

  • Cyber Security e Digital Transformation
  • Analisi del rischio
  • Privacy e proprietà intellettuale
  • Aspetti legali e normativi
  • Incident response
  • Casi reali

Guarda il video di presentazione

Industria 4.0 e Sicurezza

Un’industria che voglia sviluppare il proprio potenziale competitivo e rispondere alle sfida di produzioni integrate, flessibili e sempre più connesse non può permettersi di sottostimare il rischio che l’interconnessione degli asset comporta.

Nell’era dell’industria 4.0 qualsiasi dispositivo può trasformarsi da preziosa fonte di dati in un potenziale “pericolo”, un punto di accesso alla rete aziendale da parte dei cybercriminali. E non solo a causa di una scarsa protezione perimetrale: non solo perché IoT e Cloud stanno allargando il perimetro aziendale, ma anche perché tutte le più recenti analisi dimostrano che gli attacchi ormai arrivano anche dall’interno delle organizzazioni e che il fattore umano conta almeno quanto quello tecnologico.

Una sfida culturale

Se oggi subire un attacco è una certezza, sapervi reagire è una sfida da vincere. Le conseguenze di una preparazione non adeguata possono infatti essere davvero pesanti, come tutti i più recenti episodi hanno dimostrato: oltre al danno economico legato a un fermo macchina/impianto imprevisto, bisogna mettere in conto la potenziale perdita dei dati aziendali e della proprietà intellettuale, il danno d’immagine, i danni che si possono procurare a terzi, per non parlare dei pericoli per la sicurezza fisica degli operatori.

Sul tema della cyber security industriale il percorso che le imprese hanno davanti è ancora lungo, soprattutto sul piano culturale.